Di Carlo: “La motivazione e la determinazione fanno la differenza, noi stiamo bene e siamo pronti”

Le parole della conferenza stampa di mister Mimmo Di Carlo prima della prima di campionato in programma domani contro il Venezia.

Di Carlo: “Come ogni anno ci sono sempre due partite in cui si gioca in contemporanea al calciomercato. L’importante è aver raggiunto gli obiettivi prefissati inizialmente, avere una squadra consolidata e poi per ciò che riguarda il mercato quello che verrà vedremo cosa ci porterà. Noi abbiamo una base forte da cui partire e siamo ripartiti. La motivazione e la determinazione fanno la differenza e queste due componenti non le compri al mercato ma le costruisci con il lavoro e il tempo. Il Vicenza sta bene ed è pronto a questo inizio. La Serie B ci mancava da un po’ di anni quindi tutti quanti noi siamo determinati a dare il meglio e andare a Venezia per portare via punti. Da domani si inizia questo campionato bellissimo, tutti quanti noi dobbiamo godercelo nel migliore dei modi, dobbiamo sfruttare tutte le qualità che ha questa rosa e avere la nostra mentalità che è lottare, coraggio e determinazione.

Siamo stati bene fino a settimana scorsa, ma domani non ci sarà capitan Bizzotto che ha quasi recuperato, mancheranno Nalini e Meggiorini che sono chiaramente due giocatori importanti. In questa settimana entrambi hanno accusato dei problemi, una botta al ginocchio per Nalini, mentre Meggiorini nell’ultima partita ha avuto crampi e a metà settimana ha risentito la stessa cosa, pertanto abbiamo deciso di non rischiarlo. Due giocatori forti che non avremo, abbiamo però una squadra forte che anche senza di loro e senza il capitano andrà a giocarsi la partita a Venezia. Zarpellon ha preso un contrasto al ginocchio mercoledì e anche lui non ha recuperato.

Modulo? Più che il modulo è l’elasticità del modulo che mi interessa, sia che si parta con un 4-4-2 o un 4-2-3-1, voglio un Vicenza mobile, non statico. Voglio un Vicenza che abbia intensità e aggressività nel gioco e nella voglia di essere superiore al Venezia.

Il Venezia? Ha fatto un bel pre-campionato, è allenato da un allenatore, Paolo Zanetti, che secondo me ha tutte le qualità per arrivare in Serie A, le sue squadra giocano sempre bene. Ha un principio di gioco ben comprensibile, ha una squadra corta, di gioco e di transizione. Il Venezia quest’anno ha lavorato molto bene come società, oltre ad avere dei buoni giocatori ne ha presi degli altri. Inoltre ha acquistato un giocatore che l’anno scorso è stato capocannoniere, complimenti al Venezia che ha fatto un ottimo colpo inserendo un giocatore davvero importante. Secondo me il Venezia può essere la sorpresa del campionato.

Sicuramente domani ci sarà qualche giocatore più emozionato, ci sarà qualcuno che a livello di tensione spenderà di più mentalmente. Però noi siamo una squadra allenata bene e pronta alla battaglia, guardiamo noi stessi per dare il meglio ogni partita. Domani mi piacerebbe vedere più concretezza e più cattiveria che secondo me sono un po’ mancate in qualche partita del pre-campionato dove comunque abbiamo fatto bene.

Tutti quelli che sono a disposizione possono essere titolari, questo è ciò che oggi ho detto al gruppo, questa è la nostra filosofia, avremo bisogno di tutti da domani fino all’ultima partita. Gara dopo gara ognuno deve fare il meglio possibile per la squadra.

Penso che sia normale che quest’anno il primo obiettivo nostro sia consolidarci in Serie B e ottenere la salvezza il prima possibile. Questo è un campionato difficile per tutti, la continuità è ciò che farà la differenza. Continuità vuol dire fare risultato, prendere fiducia e crescere come squadra, questo è il nostro obiettivo. È una categoria nuova perché manchiamo da un po’ e ci sono tante squadre che la fanno da 5-6 anni, noi dobbiamo essere bravi a conquistarci i nostri punti e goderci questa Serie B.

Dopo la B c’è la A. è normale che quindi ci siano squadre molto importanti. Ci sono squadre con budget alti che fanno un mercato importante. Ma questo non è tutto, ci sono altri aspetti fondamentali che contano, la mentalità, la determinazione e la squadra, in alcune partite non vince sempre il più forte, noi dobbiamo essere presenti lì e questa è la mentalità che abbiamo. La nostra rosa è questa, se mancherà qualcosa lo andremo a prendere, anche nel mercato di adesso alla fine può arrivare l’occasione giusta, quello che conta è avere la squadra e noi ce l’abbiamo”.

Pubblicato il 25 Settembre 2020

MAIN PARTNER

CONTATTI
lrVicenza-logo_W

Stadio Romeo Menti · contatti

Area marketing · marketing@lrvicenza.net

Webmaster · Nexidia

L.R. VICENZA VIRTUS SPA
VIA SCHIO, 21 - 36100 – VICENZA
P.IVA : 02555940242