Di Carlo: “Velocità, intensità e concretezza: domani mi aspetto una bella partita”

Le parole della conferenza stampa di mister Mimmo Di Carlo prima della sfida di Coppa Italia, in programma domani allo Stadio Menti, contro la Pro Patria.

Di Carlo: “Nella prima di campionato penso che la squadra abbia dimostrato di aver fatto un’ottima partita, il risultato ci ha penalizzato, ma la prestazione ci è piaciuta molto. Rivedendo il rigore abbiamo visto che sono stati generosi sul primo e non ci è stato dato il nostro che era più evidente. Questo fa parte del gioco, gli episodi bisogna portarli dalla nostra parte. L’atteggiamento e la prestazione sono stati molto positivi. Domani abbiamo la Coppa Italia contro la Pro Patria che ha dimostrato di essere una buona squadra perché non ha mai perso fino a oggi. Noi però abbiamo tutta l’intenzione di passare il turno perché questo è il percorso da fare. La prima partita l’abbiamo fatta fuori casa, domani abbiamo l’esordio in casa, sabato avremo un’altra partita in casa, è un percorso di crescita, mi aspetto risposte positive dalla squadra. Mancanza di concretezza? La prima partita può portare anche a questo, adesso vediamo domani in Coppa Italia e sabato con il Pordenone se riusciamo a metterci un po’ più di cattiveria nelle situazioni importanti. Ripeto mi è piaciuta molto l’idea di base e la mentalità della squadra, noi fino al 95′ siamo sempre stati in partita nel cercare di pareggiarla, la Serie B però è una nuova categoria e ci vuole un po’ di tempo per fare esperienza e metabolizzarla.

Domani saranno convocati tutti coloro che sono disponibili, la squadra deve essere unita, sicuramente farò dei cambi, sicuramente giocherà Issa che è un giocatore che ha fatto tutto il pre-campionato con noi, ha fatto delle buone partite e domani è l’occasione giusta per metterlo in campo. Giocheranno anche tutti i titolari che non hanno giocato a Venezia. Nalini, Meggiorini e Zarpellon non ci saranno, Bizzotto sì, dovrò solo decidere quanto tempo è giusto fargli giocare.

L’arrivo di Perina è importante, è un portiere che ha esperienza in Serie B, viene a darci una mano insieme ad un altro portiere importante che è Matteo Grandi che ha fatto un buonissimo pre-campionato. Tra i due ci sarà quella sana competizione che ci vuole anche perché in B abbiamo bisogno di un portiere di esperienza, è un campionato dove non puoi sbagliare sul portiere. Pizzignacco per noi è una risorsa e un ottimo portiere probabilmente andrà a giocare in prestito. Domani presumibilmente vedremo Perina in campo.

Un’insidia di questa partita? Loro andranno sicuramente forte, lo dobbiamo fare anche noi in base a quella che deve essere la nostra mentalità a prescindere dall’avversario contro cui giochiamo. Mi aspetto una bella partita, faccio i complimenti a Javorcic, è un ottimo allenatore, lo seguo da un po’ di anni, fa giocare bene le sue squadre. Dobbiamo essere attenti a rispettare la Pro Patria e a mettere in campo il nostro gioco con velocità e intensità, cercando di trovare quel pizzico di concretezza in più per vincere le partite.

Modulo? Sia che sia 4-4-2 o 4-2-3-1 giochiamo sempre con due attaccanti e due esterni, poi possiamo un po’ modificarli perché abbiamo dei giocatori duttili, a seconda del momento della partita chiaramente il modulo può variare. A Venezia abbiamo finito con un 3-4-1-2, perché volevamo cercare sempre l’1 contro 1 ed è andata bene perché il Venezia non ha mai dato sensazioni di poterci far male. L’importante che i principi di gioco rimangano gli stessi e che ci sia mentalità.

Sabato abbiamo finito in crescendo perché abbiamo capito che di fronte a noi c’era una buona squadra che era battibile. La Serie B bisogna conoscerla e bisogna abituarsi anche alla categoria. Noi come squadra abbiamo giocatori di esperienza ma siamo comunque in una categoria nuova, sta a noi ogni partita avere un approccio buono, rimanere sempre in partita anche quando le cose non vanno bene e cercare di essere propositivi fino al 90′. A Venezia le prestazioni dei giocatori nel secondo tempo sono migliorate, questa è una cosa positiva perché significa che stiamo bene fisicamente.

Jallow? Se arriva è un giocatore con caratteristiche diverse dalle nostre prime e seconde punte. Guerra ha delle caratteristiche simili perché è un giocatore di ripartenza e di attacco dello spazio.  Quindi avremo la possibilità a seconda della partita di variare il modo in cui vogliamo giocare. Dovrà essere bravo l’allenatore a scegliere e a tenere il gruppo sempre pronto e motivato. Portiere e attaccante erano gli obiettivi che si erano prefissati. Negli ultimi tre giorni di mercato, però, visto anche come è andata l’anno scorso, può succedere di tutto, ma la squadra secondo me è pronta e completa se dovesse arrivare l’attaccante. Non si andrà più a cercare nessuno però tutto può succedere sempre.

Pubblico al Menti? Domani sarà bellissimo riassoporare la presenza dei nostri tifosi anche se gli ingressi sono limitati, è un bel segnale anche per il futuro per riuscire ad aumentare le capienze stando sempre attenti e mantenendo le distanze”.

Pubblicato il 29 Settembre 2020

MAIN PARTNER

CONTATTI
lrVicenza-logo_W

Stadio Romeo Menti · contatti

Area marketing · marketing@lrvicenza.net

Webmaster · Nexidia

L.R. VICENZA VIRTUS SPA
VIA SCHIO, 21 - 36100 – VICENZA
P.IVA : 02555940242