Le dichiarazioni al termine di LR Vicenza-Cittadella

Al termine della gara contro il Cittadella, mister Brocchi, Federico Proia e Riccardo Meggiorini, hanno risposto alle domande dei giornalisti.

Brocchi: “E’ stata una prova di carattere, perché logicamente in questo momento ci sono tante cose da mettere a posto, visto l’arrivo di tanti giocatori. La condizione atletica deve sicuramente migliorare, dopo tanto tempo che non si gioca e con qualcuno che non giocava da diversi mesi, però è un segnale importante dal punto di vista caratteriale. La squadra non ha mai mollato, è sempre stata in partita, siamo andati in vantaggio, poi siamo andati sotto, poi l’abbiamo recuperata e, nel momento migliore, abbiamo preso il goal del 3-2 che poteva tagliarci le gambe, in realtà abbiamo continuato a crederci e siamo stati premiati con il pareggio. Buono per il morale? Sicuramente anche se la vittoria ci darebbe una spinta molto importante, ma aver recuperato una partita contro una squadra ostica come il Cittadella, è sicuramente un qualcosa di importante che ci deve far credere ancor di più in quello che facciamo. Poi come ho già detto, a livello caratteriale, tattico e di condizione atletica, c’è molto da sistemare e da migliorare. Le note positive dei nuovi? A livello caratteriale hanno portato un qualcosa in più e adesso bisogna far sì che trovino la condizione migliore per reggere i 90 minuti e per essere più lucidi in determinate condizioni di gioco.
Rigori? Penso che siano giusti, netti e penso che sia stato il premio ad un qualcosa che stavamo facendo di importante durante la gara. Teodorczyk? Preoccupa, domani probabilmente faremo degli esami strumentali e ne capiremo di più. Il rigore sbagliato? Purtroppo è andata così e forse era un segno del destino che lo segnasse Da Cruz. Incertezze difensive? Oggi era la prima partita dei quattro giocatori insieme, non è facile trovare subito le distanze, bisogna conoscersi, bisogna allenarsi, bisogna giocare insieme e quindi logicamente, non puoi mettere quattro giocatori in campo che non hanno mai giocato assieme, senza concedere loro la possibilità di sbagliare. E’ normale che ci sono state un paio di letture sbagliate e in occasione di un goal, la colpa non è dei difensori ma  è dei centrocampisti, che non hanno assorbito un taglio semplice da leggere. Altri colpi di mercato? Abbiamo una società molto vigile, che ha operato tanto in questo mercato e come vi ho già detto, le occasioni, si creano e te le crea il mercato, quindi vedremo quello che succederà. Io penso che abbiamo già raggiunto un buon livello e dobbiamo solo ed esclusivamente allenarci e giocare, per creare quell’alchimia tra i giocatori, perché l’abbiamo visto oggi con il Cittadella che è una squadra rodata da questo punto di vista, che si trova in maniera molto più semplice e questo è il nostro obiettivo. Lecce? Sono tutte sfide importanti, sicuramente andremo a giocare contro una corazzata che ha dei giocatori di categoria superiore, ma noi dobbiamo recuperare le energie della partita di oggi e andare a Lecce a giocarcela, senza alcun tipo di paura, con grande rispetto per una squadra forte, ma in questo momento noi dobbiamo pensare a fare più punti possibili in ogni partita che giochiamo”.

Proia: “Siamo partiti con l’intenzione di andare subito in vantaggio per indirizzare la partita. Sono felice per il goal, soprattutto perché è servito a portare un punto anche se volevamo assolutamente vincere, per far partire questa rincorsa che sarà dura ma ce la metteremo tutta per conquistare tanti punti. Sono arrivati tanti ragazzi nuovi che hanno portato entusiasmo, ovvio che dobbiamo lavorare in campo per conoscerci meglio, ma dobbiamo andare oltre e dare tutto per cercare di colmare queste lacune. Siamo tutti concentrati e vogliamo vincere. Abbiamo spinto fino all’ultimo e volevamo portarla a casa, vista anche la superiorità, non ci siamo riusciti ma dobbiamo concentrarci sul nostro percorso e non guardare le altre squadre. Dobbiamo crederci, come sta facendo anche la società, dobbiamo lottare tutti insieme fino all’ultimo per raggiungere questo obiettivo che rappresenterebbe una cosa straordinaria. Voci di mercato sul mio conto? Io penso solo ad andare in campo e giocare per il Vicenza, voglio raggiungere la salvezza e fare del mio meglio. Lecce? Dobbiamo recuperare le energie e cercare di sistemare un po’ di meccanismi, per tornare a casa con un risultato positivo”.

Meggiorini: “Centesima rete tra i professionisti? Sono contento di questo traguardo, è una soddisfazione personale importante, soprattutto perché mi ricordo da dove sono partito e non lo avrei mai immaginato. Peccato non sia servito per la vittoria, avrei voluto festeggiarlo diversamente. In pochi giorni abbiamo altre due partite e avremo subito l’occasione per cercare di agganciarci al treno delle altre squadre. Come bisogna proseguire? Con le prestazioni come quelle di oggi. E’ ovvio che con tre goal avrei voluto vincere, perché quando si segnano tre goal occorre portare a casa una vittoria, inoltre li abbiamo siglati contro una squadra di spessore, che raggiunge i playoff ogni anno. Ma la nostra squadra si è vista, come anche in altre occasioni, questo gruppo si è ulteriormente rinforzato e ora abbiamo qualche marcia in più. Come sto? Sto bene, ci sono quasi sempre stato anche nel girone di andata, anche se ho avuto qualche acciacchino, spero di prendermi qualche minuto in più in campo per dare una mano a questo gruppo che si merita risultati migliori. I nuovi arrivati? Tutti bene, hanno alzato il livello qualitativo ed è importante per crescere tutti. Lecce? Andiamo lì per giocarcela, abbiamo due gare da recuperare rispetto alle altre e quindi abbiamo la possibilità di avvicinarci per cominciare ad intravedere qualcosa di buono”.

Pubblicato il 23 Gennaio 2022

MAIN PARTNER

CONTATTI
lrVicenza-logo_W

Stadio Romeo Menti · contatti

Area marketing · marketing@lrvicenza.net

Webmaster · Nexidia

L.R. VICENZA S.P.A
LARGO PAOLO ROSSI, 9 - 36100 – VICENZA
P.IVA : 02555940242
Privacy Policy
Cookie Policy