Le parole dei biancorossi al termine della gara Empoli-LR Vicenza

Le parole di mister Di Carlo, Simone Guerra e Samuele Longo dopo il pareggio per 2-2 contro l’Empoli.

Di Carlo: “Punto conquistato con il cuore? I ragazzi non avrebbero meritato di perdere questa partita, avevo chiesto loro di essere fieri, coraggiosi e giocare con il cuore. Complimenti alla squadra, al dottore e a tutto lo staff sanitario e tecnico per il lavoro di queste settimane, a coloro che sono rientrati dal Covid e a tutti i ragazzi che si sono allenati con difficoltà negli ultimi 15 giorni. Abbiamo ritrovato il gruppo che piace noi, il sangue biancorosso e quella determinazione che serve per competere in questo campionato. Abbiamo dimostrato di saper giocare a calcio, è un punto guadagnato e se non avessimo preso il secondo gol, sono certo che avremmo potuto vincere la gara. Giocavamo però contro l’Empoli che è una grandissima squadra, non ho nulla da rimproverare ai miei giocatori, la squadra è stata stoica.

Quanto sono orgoglioso? L’orgoglio è frutto del lavoro, i ragazzi hanno messo il cuore davanti a tutto, quando succede questo il Vicenza non perde mai. Ci abbiamo messo qualità tecnica, tattica e soprattutto valori morali che questo fantastico gruppo ha. Tutti hanno fatto la prestazione, oggi voglio dare un voto 10 a tutti quelli che hanno giocato, 10 a quelli che erano in panchina e 10 quelli che erano a casa. Il Vicenza è questo, una squadra che deve avere consapevolezza che giocando con questo ardore e desiderio può far male a chiunque.

Cappelletti in campo senza allenarsi? Tutto è dipeso da lui, ieri sera ha finito le visite mediche, ha detto che si era allenato a casa per quello che poteva fare. Cappelletti è un giocatore che ha grandissima personalità e carattere. Anche Pasini ha fatto una partita straordinaria e insieme hanno fermato l’attacco dell’Empoli. Una nota la voglio fare anche a Jacopo Da Riva che ha fatto un’ottima prestazione. Sono contento per tutta la squadra, tutti hanno messo in campo il 100%. Un 10 va anche al dottore che in questo periodo ha fatto un grandissimo lavoro insieme allo staff tecnico e allo staff medico. Hanno tutti contribuito a recuperare nel miglior modo possibile i giocatori che hanno avuto il Covid.  Partita di sacrificio per Zonta e Guerra? Loris lo conosciamo già, anche Simone, l’ho battezzato Callejon, è un giocatore intelligente, tatticamente sa come stare in campo, ha avuto l’opportunità di fare gol e ha fatto fare gol, complimenti a Simone. Faccio fatica a dire chi abbia giocato male oggi.

Perina? La parata sul secondo gol non era semplice perché era una palla forte che arrivava da un cross lungo. Per me Perina ha fatto una grandissima partita insieme agli altri. Tutti quanti avete visto che questo Vicenza battaglia, mette il cuore davanti a tutto e quando succede questo possiamo non avere paura di niente, oggi potevamo anche vincere. La caparbietà e il coraggio che abbiamo dimostrato denotano che siamo un grandissimo gruppo con grandissimi giocatori.

Quanta spinta può dare questo punto? Veniamo da una vittoria, quindi abbiamo dato continuità, adesso ci tocca un’altra partita difficile. Come dicevo ieri questa partita l’avremmo fatta con i nervi e la tensione che avevamo dentro, ma saranno significative le prossime che saranno difficili e dovremo recuperare energie e giocatori, sperando che non ci siano infortuni perché in questo momento abbiamo bisogno di tutti.

Un pensiero speciale lo voglio dedicare a Ernesto Galli che sta lottando per la vita. Ernesto, abbiamo vinto tante partite, tieni duro. Noi siamo con te e con tutta la tua famiglia”.

Guerra: “E’ stata una grande partita da squadra, in una situazione di emergenza abbiamo fatto una partita da uomini, l’abbiamo ripresa all’ultimo, ma vedendo come è andata la partita meritavamo qualcosa di più noi. Sono contento della mia prestazione, dopo tanto tempo sono riuscito a ritornare in campo, mi metto a disposizione del gruppo e cerco di farmi trovare pronto quando vengo chiamato in causa. Come mi sono trovato da esterno? Bene, è sicuramente un ruolo diverso dall’attaccante, ma se si gioca di squadra si possono fare tanti altri ruoli, diciamo che la partita è andata molto bene. Avevo voglia di riscattarmi? Mi sono sempre allenato bene, mi sono sempre messo a disposizione, poi il mister ha fatto altre scelte, però devo continuare a lavorare per farmi trovare pronto quando vengo chiamato in causa. E’ stata un’opportunità e credo di averla colta bene, adesso si riparte perché mercoledì abbiamo un’altra partita importante. Assist per Meggiorini o tiro? Diciamo che voleva essere un tiro poi fortunatamente Meggiorini si è ritrovato nella posizione giusta e ha fatto gol, è stata una bella azione. Ora a Monza con uno spirito battagliero? Dobbiamo ripetere questa partita a livello caratteriale e emotivo, andiamo ad affrontare una squadra molto forte, recupereremo altri giocatori che ci aiuteranno, se prepariamo la partita con il lavoro che stiamo facendo possiamo dire la nostra”.

Longo:” Dedica per il primo gol? Lo voglio dedicare alla mia ragazza che l’anno scorso era incinta e al mio primo gol mi sono scordato di farle la dedica quindi è doveroso dedicare il gol a lei adesso che è nata nostra figlia a lei. Prestazione importante oggi? Abbiamo fatto una partita di carattere, abbiamo dimostrato la compattezza di questo gruppo, abbiamo lavorato 3 settimane nel miglior modo possibile, in condizioni difficili. Oggi il punto era il minimo ed era meritato per come abbiamo lavorato tutte le settimane. Quanta voglia di diventare un giocatore importante per il Vicenza? Tanta, lo ribadisco da quando sono arrivato, sono contento di fare parte di questo gruppo e sono felice perché ho trovato dei grandi uomini, da parte mia c’è tanta voglia di ripagare la fiducia della società e di aiutare nel miglior modo i miei compagni per raggiungere i nostri obiettivi. La mia condizione? Sto bene adesso, quando sono arrivato immaginavo che avrei avuto bisogno di un po’ di tempo per adattarmi, sono contento della mia condizione fisica, il 100% arriverà quando avrò continuità, ma sono in forma e ho voglia di aiutare i miei compagni. Adesso un’altra sfida difficile?  Sì, abbiamo un’altra bella opportunità di sfidare una squadra impegnativa, in Serie B sono tutte partite complicate e cercheremo di portarla da subito nei binari giusti, andiamo a Monza con l’idea di vincere”.

Pubblicato il 28 Novembre 2020

MAIN PARTNER

CONTATTI
lrVicenza-logo_W

Stadio Romeo Menti · contatti

Area marketing · marketing@lrvicenza.net

Webmaster · Nexidia

L.R. VICENZA VIRTUS SPA
VIA SCHIO, 21 - 36100 – VICENZA
P.IVA : 02555940242
Privacy Policy